“Ricorso fondato: insufficiente l’indice RT”

Intervista ad Attilio Fontana, reduce da un 2020 "che non auguro a nessuno" e ancora in trincea contro virus, polemiche, braccio di ferro continuo: "Ieri il Governo ci ha chiesto di fare meno vaccini". A Rete55, poi, il governatore si dice convinto delle ragioni lombarde, plaude a Letizia Moratti e stigmatizza la "politica del fango"

Ospite di Rete55 e del suo direttore, Matteo Inzaghi, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana parla “a cuore aperto” della lotta al virus, di un anno “che non augura a nessuno”, del braccio di ferro col governo centrale (“che ieri ci ha chiesto di fare meno vaccini“), dell’assurdità di alcuni parametri sull’incidenza del covid (“Anche il ministro Speranza dice che bisognerà supera l’indice RT“) e delle polemiche che, in queste ore, stanno colpendo l’assessore e vicepresidente Letizia Moratti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.