Sanità privata, contratto “al palo” da 14 anni

Sindacati in piazza per protestare contro il mancato rinnovo: "Ieri ci chiamavate eroi, oggi ci boicottate". Il dipendente Humanitas: "Stanno facendo fior di fatturati, ma si dimenticano di chi sta in prima linea"

Da eroi a dimenticati, dagli applausi all’oblio.

Si sentono un po’ così i lavoratori della sanità privata, in piazza in tutta Italia per invocare il rinnovo del contratto nazionale, fermo da 14 anni e nuovamente inceppato.

I sindacati, in campo con le tre sigle principali, ricordano il senso di responsabilità della categoria durante il periodo più nero del Covid. “Non chiediamo favori, ma giustizia”. E si soffermano sulle ricadute deleterie che il mancato rinnovo potrebbe provocare, a danno della salute pubblica.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.