fbpx

Università molto insubrica, più peso a Como e Busto

Il Rettore Angelo Tagliabue presenta la propria squadra, le strategie dell'ateneo e l'open-day in programma sabato 9 Marzo

Le giornate a porte aperte sono sempre un termometro utile a capire salute e popolarità di enti e istituzioni. Nel caso dell’Università dell’Insubria, l’open day del 9 Marzo rappresenterà qualcosa in più: un primo banco di prova per i nuovi vertici, nonché l’ufficiale ripartenza di un ateneo che ha sete di svolte e fame di nuove sfide. E che non ha paura di affrontare a testa alta Milano e la sua prestigiosa accademica armata, rispondendo alla storicità a colpi di servizi, vivibilità e qualità didattica. Lo fa capire chiaramente Angelo Tagliabue, rettore dall’indole riservata, più professore che istrione, più regista che primo attore, intenzionato ad ampliare gli orizzonti dell’Insubria, restituire a Como il peso che merita, complice il vuoto lasciato dal politecnico di Milano, e consolidare l’avamposto universitario di Busto Arsizio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.