Varese in serie C, la giunta ci crede

Palazzo Estense approva all'unanimità un documento che certifica il sostegno del Comune alla società biancorossa, affinché possa presentarsi all'eventuale campionato con uno Stadio Ossola all'altezza della sfida

Sul piatto, 150 mila euro. E’ la somma che la giunta Galimberti, in un voto espresso all’unanimità, ha deciso di investire nei lavori di adeguamento dello stadio Ossola. 

Obiettivo, presentare al prossimo campionato di calcio un impianto all’altezza della Serie C, categoria cui il Città di Varese potrebbe presto approdare, viste le dinamiche impreviste (a tratti surreali!) imboccate dal capitolo ripescaggi.

A poche ore da una riunione tra Palazzo Estense e società calcistica, conferma l’assessore alla Sport Stefano Malerba, abbiamo confermato il convinto supporto del Comune alla sfida del team biancorosso.

Unica condizione, che la società proceda concretamente all’iscrizione. In caso contrario, il Comune tratterebbe la cauzione di 30 mila euro versata all’ente dal Città di Varese. “Si tratta – precisa Malerba – di una garanzia a tutela del Municipio e delle casse pubbliche, sui cui grava l’onere degli interventi di adeguamento. Ovviamente, una volta confermata iscrizione, la cauzione verrebbe restituita sia in caso di ripescaggio sia in caso di esclusione”.

La gran parte dello sforzo economico, comunque, continua a gravare sulla società, che per puntare alla C dovrà essere pronta a versare un milione di euro.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.