Bimbi vaccinati, a Varese il primo appuntamento

Subito dopo il parto, l'Ospedale Del Ponte fisserà l'incontro con le neomamme per la somministrazione della prima dose esavalente-pneumo-rotavirus. Agosti: "Seguiamo culturalmente le famiglie, in modo che non si perdano nella giungla del web"

Un’operazione culturale, educativa e, naturalmente, medica.

L’Ospedale Del Ponte investe nella consapevolezza e riafferma l’importanza dei vaccini che proteggano i neonati dalle malattie infettive più insidiose.

A darne notizia è Massimo Agosti, numero uno della Neonatologia di Varese nonché Responsabile Scientifico della Società Italiana che nei giorni scorsi ha tenuto un importante webinair sul tema.

L‘obiettivo di ASST Sette Laghi è accompagnare ciascuna famiglia in un percorso di conoscenza e consulenza che ponga in risalto l’importanza delle vaccinazioni. Dopo il parto e prima delle dimissioni, le mamme potranno fissare l’appuntamento per la prima dose vaccinale esavalente-pneumo-rotavirus per il proprio bambino, che verrà somministrata nello stesso Ospedale.

L’iniziativa si muove in continuità con il progetto, attivo dal 2018, che prevede la somministrazione dei vaccini più importanti alle donne in gravidanza.

“Il nostro intento – spiega il professor Agosti – è di trasmettere alle nostre pazienti la cultura del vaccino, evitando che le famiglie, una volta tornate a casa, si perdano nella giungla di internet, raccogliendo suggestioni e bufale che, se generalizzate, rischiano di innescare conseguenze devastanti“.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.