Cancro infantile, nuove radici alla speranza

Il Ponte del Sorriso ha aderito all’iniziativa nazionale “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”

L’albero, simbolo della vita, diventa anche simbolo della guarigione.  Il Ponte del Sorriso ha aderito all’iniziativa nazionale “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno” – promossa in occasione della diciassettesima Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile.

E come ogni anno ha coinvolto le pediatrie di Varese, Cittiglio, Tradate, Busto Arsizio, Saronno. Alla Casa del Sorriso sono stati piantati dei melograni. Ovviamente, essendo inverno, gli alberi sono spogli. Ma ci hanno pensato i bambini ricoverati a farli rifiorire e a far crescere i frutti. Per tutta la settimana hanno lavorato senza sosta per realizzare tantissimi frutti di carta che hanno reso i melograni rigogliosi come in primavera.

Nella Pediatria di Varese – in particolare –  è intervenuto l’agronomo Fabrizio Ballerio, che ha donato i melograni per tutti i reparti, mentre vasi e terra sono stati regalati da Cesare Tamborini della Floricultura Bellavista.

Un gesto che ha un significato profondo: i semi del melograno vogliono rappresentare l’unione di tutti nella lotta contro il cancro infantile.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.