Contagi in picchiata, meglio Valle Olona e scuole

Si potrebbe mettere la parola "fine" all'espansione della pandemia, almeno secondo il nuovo report di Ats Insubria. I casi positivi sono quattro volte di meno rispetto ad un mese fa. Alla ricerca di soluzioni alla carenza di medici di base sul territorio. Da gennaio nuovi medici e altri in formazione.

 

Cala drasticamente il numero di nuovi positivi al Covid-19, da 24 a 6000 in sole 4 settimane. Dal 20 gennaio ad oggi, infatti, la diffusione del virus è diminuita di ben quattro volte nel giro di un mese. E’ quanto emerge dai dati di Ats Insubria, comunicati dal direttore sanitario Giuseppe Catanoso alla conferenza stampa di questa mattina. Sembra che si possa parlare addirittura di “fine espansione” della pandemia, con un tasso di positività pari allo 0,5 %. Il territorio che presenta una riduzione maggiore è l’area di Busto Arsizio, Castellanza, Gallarate e Somma Lombardo, di competenza dell’ Asst Valle Olona.“Stavolta sono ottimista” annuncia Catanoso “anche nelle scuole il numero dei contagi è in riduzione”.  

Sul tavolo dell’azienda sociosanitaria anche l’annosa problematica della carenza dei medici di base. Alla ricerca di nuove soluzioni condivise, Ats Insubria comunica che dall’inizio dell’anno sono 42 i medici in formazione già operativi da gennaio di questo anno, 22 sul territorio di Varese e 20 su quello di Como e altri 25 ad aprile ultimeranno il percorso formativo. Un po ‘ di ossigeno, dunque, sia medici curanti che per assistiti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.