La vittoria di Alex: “Donare il midollo è amare la vita”

Marchetti, medico e sportivo, lancia una campagna social a favore della donazione di midollo: "Un gesto più semplice di quanto si pensi, trasforma un sicuro addio in un probabile arrivederci"

Professionista della salute e sportivo, amante dei motori, della compagnia, della buona tavola e della vita sana.

Alessandro Marchetti è reduce da una dura battaglia contro la leucemia.

Ha sofferto, ha vissuto dolore, angoscia, isolamento (vista la contemporaneità con la pandemia). E poi ha vinto, si è rialzato, ha abbracciato la moglie e il loro piccolo e ha ricominciato a correre. In auto, nel lavoro e per la vita: quella degli altri, che Alex sostiene promuovendo la donazione di midollo.

Un gesto da molti evitato, forse persino frainteso, guardato con eccessivo timore e con qualche riserva di troppo. Ma anche fondamentale, precisa Alex al microfono di Matteo Inzaghi. Perché fa la differenza tra vita e morte, tra fine e nuovo inizio.

Muove i passi da qui la pagina Instagram RacetoDonate, letteralmente “gareggia per donare”, che fa rima con sensibilizzazione, solidarietà e, perché no, concretezza.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.