Monti a Busto: “Riforma e nuovo polo unico ospedaliero”

Oltre al nuovo Polo unico ospedaliero c’è molto di più: “La Lombardia che vorrei” vista da Busto Arsizio

“Valorizzare ciò che arriverà di nuovo, ma anche le strutture che rimarranno”: così Emanuele Monti, Presidente della commissione Sanità e Politiche sociali di Regione Lombardia, parla del nuovo Polo unico ospedaliero di Busto-Gallarate in occasione della tappa bustocca del tour di ascolto “La Lombardia che vorrei”, promosso nell’ambito della riforma regionale della sanità.

Sul tavolo dei relatori, nella tappa bustocca del tour di ascolto legato alla riforma sanitaria regionale, l’ex olimpionica di nuoto sincronizzato, oggi chirurgo vascolare e artista per beneficienza, Manuela Carnini, che ha parlato dell’arte che cura; il direttore dell’istituto La Provvidenza e presidente di Uneba, che raccoglie le Rsa della provincia di Varese, Luca Trama, che ha caldeggiato le risorse per l’assistenza a domicilio di una popolazione sempre più anziana; la dirigente del Piccolo principe, Patrizia Corbo, che ha sottolineato la povertà non soltanto educativa in cui versano tanti, troppi minori; il presidente dell’Unità cinofila Tequila, Michelangelo Ghiraldini, che ha ricordato quanto sia fondamentale anche l’aiuto dei quattrozampe, il “numero uno” della Società ciclistica Alfredo Binda, Renzo Oldani, che ha evidenziato come lo sport faccia bene tanto alla salute delle persone quanto a quella della provincia in termini di promozione turistica e, infine ma non ultimo, il ciclista Edward Ravasi, che ha illustrato il suo progetto di turismo bicigastronomico, sempre per far viaggiare in tandem benessere personale e del territorio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.