Ospedale agitato: “Troppo spazio ai privati”

All'ASST Sette Laghi sindacati sul piede di guerra per la carenza di personale e il rischio di esternalizzazioni. Occhi puntati sulle radiologie di Tradate e Cittiglio

La sanità pubblica arretra, quella privata guadagna terreno, rosicchiando pezzi di ospedale. Queste, in sostanza, le dinamiche che secondo i sindacati caratterizzano le ultime novità di ASST Sette Laghi e non solo. Da qui la levata di scudi, legata, prima di tutto, all’ormai cronica carenza di personale.

La paventata esternalizzazione delle radiologie di Tradate e Cittiglio, spiega l’esponente di FP CGIL Gianna Moretto, è stata per il momento, come confermato la Direzione Generale, che in un incontro di ieri ha spiegato come quella eventualità rappresenti unicamente un’ipotesi.

“Tuttavia – incalza Moretto – la guardia resta alta. Il sospetto, infatti, è che le avvisaglie non siano che sintomi di una patologia ormai conclamata. Quella dell’occupazione privata di importanti fette pubbliche”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.