fbpx

Sanità di Frontiera, per aiutare gli ultimi e sgravare il PS

Bilancio positivo per i primi 10 anni dell'ambulatorio ACLI che offre assistenza medica agli extracomunitari privi del permesso di soggiorno

Da 10 anni il progetto di ACLI “Sanità di Frontiera” offre assistenza medica agli stranieri privi del permesso di soggiorno. Oltre 1800 le persone curate, anche per malattie o disturbi gravi. All’orizzonte, una tre giorni di eventi, culturali, sociali e ricreativi per celebrare l’anniversario dell’ambulatorio, attivato grazie all’azione volontaria di alcuni medici di base.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.