Sclerosi multipla: il metodo Zamboni? Un’illusione

Disostruzione dei vasi sanguigni secondo il metodo del dott. Paolo Zamboni di Ferrara non porterebbe a nessun beneficio se non a complicazioni. A dichiararlo il dott. Angelo Ghezzi, primario del centro SM all'ospedale di Gallarate.

Anche Gallarate dice no al metodo Zamboni. Liberare i vasi sanguigni ostruiti per curare la sclerosi multipla è l’ipotesi di un medico di Ferrara, il dottor Paolo Zamboni. Gran parte della comunità scientifica considera il trattamento un’operazione che oltre a non produrre benefici porta a ulteriori scompensi. Ai nostri microfoni il primario del centro SM dell’ospedale S. Antonio Abate di Gallarate, Angelo Ghezzi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.