Gallarate, studenti a scuola di legalità

Al Liceo del Viale dei Tigli un convegno su "Mafia, terrorismo e criminalità". Dall'Anticrimine, le parole di Francesco Messina: “Niente scorciatoie!". Con lui, la pm Cecilia Vassena, al timone dell'Antimafia e a caccia di patrimoni illeciti

“La mafia è stanziale, conclude affari dove ci sono i soldi e da decenni opera a Milano, in tutta la Brianza e nelle vostre terre”, a parlare è il sostituto procuratore Cecilia Vassena, per oltre 10 anni alla direzione distrettuale antimafia di Milano, rivolgendosi ai ragazzi del Liceo Da vinci di Viale dei Tigli a Gallarate per l’incontro “Mafia, terrorismo e criminalità”, organizzato dalla dirigente scolastica Nicoletta Danese e dall’associazione Volarte.

Insieme alla Vassena un grande bentornato a Francesco Messina, già più volte ospite della scuola, in passato questore di Varese e oggi a capo della direzione centrale Anticrimine della Polizia di Stato. In risposta alla richiesta dei ragazzi di cosa si possa fare per combattere questo fenomeno, l’invito di Messina a “non seguire le scorciatoie nella vita ma solo la via maestra”. La cultura della mafia e una conoscenza già avviata soprattutto al nord sono tra le armi da usare partendo proprio dalla scuola ma non solo, nel mirino di Messina e dei suoi uomini, i patrimoni illeciti della mafia.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.