Giovani e bullismo, un progetto condiviso

Si intitola “Una patente per lo smartphone” il percorso formativo di sensibilizzazione su bullismo e cyberbullismo che ha visto protagonisti anche 152 ragazzi dell’istituto comprensivo Leonardo Da Vinci di Somma Lombardo

13 scuole coinvolte per un grande obiettivo: sensibilizzare e formare i ragazzi, rendendoli consapevoli dei rischi che corrono ogni volta che navigano in Rete. Si intitola “Una patente per lo smartphone” il percorso formativo di sensibilizzazione su bullismo e cyberbullismo che ha visto protagonisti anche 152 ragazzi dell’istituto comprensivo Leonardo Da Vinci di Somma Lombardo.

 

Nei fatti, ai ragazzi verrà consegnata una patente per smartphone.È importante formare ragazzi e genitori” – dice il dirigente scolastico Leonardo Mangiaracina. “I ragazzi si sentono già preparati e inizialmente credono di non aver bisogno di lezioni. Ma quando capiscono quanto possa essere pericolosa la rete internet, si ricredono e fanno molte domande” – aggiunge la docente Valeria Grazioli.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.