La scuola in caserma, a Busto i ragazzi “De Amicis”

Gli alunni hanno visitato spazi, uffici e mezzi dei Carabinieri, interloquito coi militari, toccato con mano la quotidianità di chi veste l'uniforme e gli strumenti di intervento. Tema delicato ma fondamentale, la lotta a bullismo e cyberbullismo

Una giornata diversa, emozionante e molto educativa.

E’ quella che gli alunni della Scuola De Amicis di Busto Arsizio hanno trascorso nel Comando dei Carabinieri, una delle sedi più moderne e spaziose che l’Arma può vantare in provincia di Varese (e non solo).

Ospiti dei vertici e dei Militari in servizio, i ragazzi hanno potuto prendere confidenza coi mezzi, gli strumenti, gli spazi, le uniformi e, più in generale, con la quotidianità di chi veste un’uniforme e con le varie declinazioni del Corpo, incontrando l’unità cinofila, il gruppo Forestale, l’aliquota Radiomobile e gli elicotteristi in arrivo da Orio al Serio.

Importante l’ingresso nelle aree della Caserma dedite all’accoglienza dei cittadini, in particolare dei più fragili, che 24 ore su 24 possono contare sulla sensibilità del personale e sulla riservatezza degli ambienti.

Cruciale il riferimento a quella vera e propria piaga che affligge, in particolare, i giovani e i giovanissimi: il bullismo e, vista la confidenza delle nuove generazioni con gli strumenti telematici, il cyberbullismo, da affrontare sul piano repressivo, ma anche e soprattutto su quello culturale e preventivo, facendo leva su rispetto e dignità.

Insomma, per i ragazzi della De Amicis, accompagnati da insegnanti e dirigente, si è trattato di un’esperienza interessante e formativa, destinata a restare impressa nella loro memoria per molti anni a venire.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.