Ascoli punta un “Faro” sull’orizzonte solidale

Un nome "luminoso" per il futuro della palazzina di via Lazio, all'ingresso di Varese: diventerà una struttura per ospitare i genitori di bambini ricoverati al Del Ponte. Il patron di Fondazione e l'architetto Brusa Pasqué spiegano i contenuti del progetto

Il futuro dell’impegno sociale in difesa di bambini malati e delle loro famiglie parte dal nome.

Delle 200 proposte arrivate a Fondazione Giacomo Ascoli, nell’ambito del concorso di idee lanciato per “battezzare” la struttura di via Lazio oggetto di una prossima ristrutturazione, è stata scelta “il Faro”.

Ne parliamo con il presidente Marco Ascoli, il quale illustra l’utilità di un intervento strategico per la vicinanza agli Ospedali di Varese, per il felice connubio con le nuove camere sterili e per la prossimità con un Largo Flaiano in odore di riqualificazione.

Ma anche con l’architetto Elena Brusa Pasqué, la quale ringrazia l’imprescindibile supporto di Gabriele Meda e Riccardo Perucchetti, e illustra, proiezioni alla mano, il progetto che porterà a una struttura di accoglienza per genitori di ragazzi ricoverati, ma anche ricercatori e specializzandi dell’Università dell’Insubria.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.