Badanti e baby sitter, corsi paralleli a Busto Arsizio

In partenza il 6 Giugno dei percorsi formativi rivolti a profughi ucraini e residenti. Reguzzoni: "Sosteniamo chi ha voglia di lavorare e chi ha bisogno di assistenza". Hernandez: "Stop inesperti e improvvisati, vogliamo competenza"

Contro la disoccupazione e a favore dei più deboli, contro i profittatori del Reddito di Cittadinanza e a favore di un impegno lavorativo serio e costante, ma anche contro i venditori di fumo e a favore di personale competente e affidabile.

Molte utilità e tanti valori aggiunti che, a Busto Arsizio, si riassumono in un progetto diviso in due corsi di formazione: il primo, rivolto ai residenti di Busto, il secondo ai profughi ucraini. Obiettivo comune, prendersi cura di fragili, anziani e bambini, nelle vesti di assistenti o di babysitter.

Corsi intensivi, tre lezioni al giorno, 4 ore alla volta per 3 settimane in tutto, a partire da lunedì 6 Giugno. In cabina regia a fianco del Comune ci sono Cooperativa ABICI Assistenza, con la presidente Roxana Hernandez, e associazione DOMINA.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.