Con il Ponte del Sorriso, i bambini tornano a giocare insieme

Un progetto volto a far divertire i piccoli ricoverati che - a causa dell'emergenza Covid- non possono socializzare

Un progetto volto a far giocare insieme i bambini ricoverati, che non possono socializzare a causa del Covid. Ad idearlo, Il Ponte del Sorriso.

Nei fatti, ai bambini viene consegnato un tablet che – attraverso dei router donati da Davide e Luca di Wind 3 di Varese – vengono connessi su una piattaforma che consente molti collegamenti contemporaneamente. Il Ponte del Sorriso, con il prezioso supporto delle sue educatrici presenti in reparto, riesce così ad organizzare degli intrattenimenti e far giocare i bambini insieme, anche se ognuno nella propria camera.

La magia, i Supereroi, il teatro Kamishibai, i clown e persino una bella tombolata a premi, oltre ad altri giochi di società faranno incontrare virtualmente i bambini ricoverati, che potranno interagire tra di loro e con i vari artisti che, di volta in volta, faranno visita ai piccoli, anche se a distanza.

Sono già stati ospiti della Pediatria dell’Ospedale Del Ponte, Il Pimpa e i Cuorieroi per Bambini Eroi N.I.D.A, che hanno portato tanta allegria e torneranno ogni settimana. Le difficoltà ci sono state, non è stato per nulla facile mettersi in relazione con i bambini attraverso uno schermo e catturare la loro attenzione, ma si è creato comunque un bel momento di condivisione. Jacopo  – che ha potuto intervenire ad entrambi gli appuntamenti – per esempio, ha ballato con Capitan America, Batman, Superman e persino con Babbo Natale. Ha inoltre imparato alcuni trucchi magici da Il Pimpa, e poi ha esclamato felice all’educatrice: “Ma questo non è un ospedale, è un hotel, anzi un super hotel”.

Una bella iniziativa dedicata a quei piccoli che non solo lasciano la loro casa e la loro quotidianità per affrontare la malattia, ma che in ospedale devono anche vivere in isolamento dalla loro famiglia e dagli amici. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.