“Dateci una sede… o un albero di cachi”

Il centro educativo “Il Canestro”, gestito in centro a Busto Arsizio dalla cooperativa sociale “Il Villaggio in città”, ha appena festeggiato vent'anni d'attività e lancia un singolare appello

“Per crescere un bambino ci vuole un villaggio”. Prendendo spunto da questo proverbio africano, da 20 anni la cooperativa sociale “Il villaggio in città” gestisce il centro educativo “Il canestro” nella centrale via Pozzi a Busto Arsizio.

Si tratta di una casa dove i bambini tra 6 e 13 anni che si trovano a vivere in contesti difficili possono ritrovarsi durante il giorno per fare piccole, grandi azioni quotidiane, come mangiare, fare i compiti o giocare.

I costi di mantenimento di un tale servizio educativo, tuttora sperimentale, però sono alti. Di qui l’appello a cittadini e istituzioni: “Ci servirebbe una sede comunale, ma ci accontenteremmo anche di un aiuto nel far fare esperienze ai nostri ragazzi, come portare a  passeggio un cane o cogliere i frutti di un albero di cachi”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.