Pannoloni, battaglia vinta: “Si torna alla qualità”

Il presidente della Commissione Sanità conferma: "La fornitura per anziani non autosufficienti torna all'azienda che garantiva il miglior servizio". Fiore: "Bene, ora rimpolpiamo i fondi della RSA Aperta"

Battaglia vinta, i comitati portano a casa il risultato, che si traduce in qualità e attenzione nei confronti degli anziani non autosufficienti, assistiti in casa dai parenti più stretti.

La svolta fa riferimento alle forniture di pannoloni e traversine, al centro di una polemica esplosa alcune settimane fa, quando il Comitato RSA Aperta di Busto Arsizio aveva denunciato il peggioramento del materiale fornito da Regione Lombardia, più scarso quanto a numeri e qualità.

Ieri la buona notizia del presidente della commissione sanità, Emanuele Monti: “dopo una serie di corsi e ricorsi, contestazioni e ripensamenti, il servizio è stato nuovamente affidato alla ditta che se ne occupava in precedenza e che aveva sempre raccolto il plauso delle famiglie interessate.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.