Provvidenza, piccoli gesti dal grande significato

Nelle palestre dell'Istituto di Busto Arsizio, destinate agli esercizi riabilitativi e all'attività motoria, gli operatori ci illustrano la quotidianità di una pratica che agli interventi standard affianca una serie di modalità tagliate su misura per ciascun ospite, in base al suo passato, ai suoi ricordi, alle sue peculiarità

Piccoli esercizi, piccoli passi, piccoli sforzi dal grande significato. Nelle palestre riabilitative dell’Istituto La Provvidenza, il tempo e lo spazio assumono un altro peso e un altro valore: un microcosmo fatto di gesti e conquiste, ricordi e stimoli che danno ossigeno alla vita.

Ne parliamo con due fisioterapisti, Bekim Mulgeci e Fosca Clerici, i quali si soffermano sulla unicità di ciascun trattamento, sul rapporto empatico instaurato tra ospite e operatore e tra quest’ultimo e la famiglia dell’anziano, ma anche sul prezioso apporto della tecnologia. Un esempio? La virtual bike.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.