Violenza sulle donne, in stazione per imparare a reagire

La stazione ferroviaria è uno dei luoghi percepiti tra i più pericolosi. Le venti partecipanti del corso di autodifesa di “Progetto Difesa Donna” (ideato e organizzato dall’Associazione sportiva dilettantistica "Thunder Top Team") hanno fatto un sopralluogo, con l’ausilio della Polfer per conoscere meglio l’area e metter in pratica gli insegnamenti acquisiti. Alla fine della perlustrazione una (finta) aggressione.

La stazione ferroviaria è uno dei luoghi percepiti tra i più pericolosi. Le venti partecipanti del corso di autodifesa di “Progetto Difesa Donna” (ideato e organizzato dall’Associazione sportiva dilettantistica “Thunder Top Team”) hanno fatto un sopralluogo, con l’ausilio della Polfer per conoscere meglio l’area e metter in pratica gli insegnamenti acquisiti. Alla fine della perlustrazione una (finta) aggressione.

Presenti all’evento anche l’assessore allo sport Claudia mazzetti e il consigliere comunale Anna Zambon.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.