Angera, il giorno della protesta

L'ospedale di Angera perde il suo reparto di maternità. Il comitato contro la chiusura dice no e organizza una manifestazione di protesta.

Protesta davanti all’ospedale di Angera.
Cittadini e non solo dicono no alla chiusura del punto nascita, reso ufficiale il 6 dicembre.
Tante le donne in dolce attesa presenti alla manifestazione: “Noi abbiamo perso il nostro riferimento” – dicono – “e ci troviamo, a poche settimane dal parto, a cercare un altro ospedale”.
“Il presidente della regione Maroni deve ascoltarci e aiutarci” – afferma il sindaco Molgora.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.