Legnano da urlo, stop alla Castellanzese

Il Legnano strappa i tre punti nella casa della capolista. Il 3 a 0 contro la Castellanzese tiene ancora vivo il campionato d'eccellenza.

Il campionato è ancora vito e lotta insieme a noi. Poteva essere il quasi definitivo colpo del KO, ma il Legnano non s’è fatto intimorire e ha abbattuto la capolista con un pesante 3 a 0. Partenza perfetta dei lilla che sorprendono la corazzata neroverde fin dalle prime battute. Calcio d’angolo di Amelotti, di testa, Bianchi mette alto di poco. Brivido per il Legnano alla mezz’ora. Rimpallo fortunoso su Nasali, uno contro uno Gibellini-Pasiani vinto dall’estremo difensore. È solo uno spavento passeggero perché al 31° minuto si sblocca la partita. Calcio d’angolo questa volta dalla destra e il numero 6 lilla, Marco Nasali, incorna e incrocia di testa. Chiodi non ci può arrivare, 1 a 0. Ci provano ancora i lilla con la conclusione di Amelotti, e poi doppia chance per la Castellanzese. Prima è Pedergnana a non sfruttare l’assist del suo marcatore al 40° e sul finire di primo tempo è il tuffo di Chiodi a strozzare l’esultanza di D’Onofrio. Legnano più in palla, ma nella ripresa sono i padroni di casa a cambiare piglio. Il pallone scavalca Nasali, ne approfitta D’Onofrio che però non riesce a inquadrare la porta. C’è anche il palo e rendere stregata la giornata dei neroverdi. Al quarto d’ora sempre dalla destra s’infila Gibellini, conclusione rasoterra e non serve l’intervento di Chiodi. Ci pensa il legno alla sua sinistra. Da qui in poi è solo Legnano che raddoppia. Dell’Aera non tiene sulla sinistra, Crea è più lesto e a tu per tu con il portiere trova l’angolo lontano. 2 a 0. C’è anche il tempo per la ciliegina sulla torta. Punizione di Amelotti da 30 metri, e non è giornata per l’estremo difensore neroverde che manca la presa e si fa castigare da Giardino. Il Legnano c’è, la Castellanzese scricchiola.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.