Marcus Keene, un play all’altezza

Per il team manager Max Ferraiuolo, il nuovo acquisto può dare la svolta al gioco di Varese

Non è di poche parole il nuovo playmaker della Pallacanestro Varese Marcus Keene che, nel suo inglese fluido, ama dilungarsi raccontandosi: «Avevo interrotto da pochi giorni il mio rapporto con il Cedevita Olimpija Lubiana quando mi hanno chiamato Adriano Vertemati e Luis Scola che mi hanno spiegato di aver bisogno di me. Convincermi è stato facile anche se ho preso un po’ di tempo per informarmi con alcuni giocatori che conosco di Varese, una realtà molto interessante e ben strutturata. Il coach e Scola mi hanno parlato a lungo della squadra e di quello che serve per migliorare. Ecco, allora, che ho scelto di venire qui».
Keene ha 26 anni ed è alto appena un metro e 75 ma lui non si sente sminuito e promette di dare battaglia ai giganti del basket: «Sono un giocatore capace di fare canestro, ma anche di produrre gioco per me e per gli altri, soprattutto in situazioni di forte pressione. Non sono alto ma questa caratteristica è un pregio e non un difetto perché in difesa posso mettere grande pressione sulla palla e provare a tenere il mio avversario lontano da canestro. E poi, in attacco, se uno è più lento di me, avrà i suoi problemi a rincorrermi. L’obiettivo è di fare i meglio per me e per Varese che deve invertire la rotta, guadagnando posizioni in classifica e, perché no?, arrivare nei playoff».
Insomma con il compatto e combattivo Marcus Keene Varese cerca la svolta, come sottolinea il team manager Massimo Ferraiuolo che parla anche della crescita della squadra.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.