Pippo Taglioretti, pilastro della storia biancoblu

La tribuna bianca dello stadio di Busto Arsizio è stata ufficialmente intitolata all'indimenticato tigrotto, scomparso nel Gennaio di quest'anno. Artusa: "Ha dato lustro alla nostra comunità"

Da oggi il nome di Giuseppe Taglioretti è ufficialmente, indissolubilmente e fisicamente legato allo Stadio Speroni, il tempio del calcio in cui Pippo tanto ha giocato, sudato, segnato e vinto.

In mattinata, l’assessore allo sport del Comune di Busto Arsizio, Maurizio Artusa, e la presidente della Pro Patria Patrizia Testa, hanno infatti scoperto una targa che intitola a Taglioretti la tribuna bianca dell’impianto.

Nato a Fagnano Olona nel 1936 (e scomparso a Gallarate nel Gennaio di quest’anno), Pippo ha giocato da professionista, nel ruolo di difensore, per 17 anni, dal 1955 al 1972. Ha indossato la maglia biancoblu per la maggior parte del tempo, vantando quasi 400 presenze, cui si aggiungono quelle della stagione trascorsa a Siena e la parentesi conclusiva nel Gallaratese, team che ha anche allenato.

Busto non dimentica i suoi campioni – ha detto l’assessore Artusa – Ricorderemo sempre coloro che, come Pippo, hanno dato lustro alla nostra comunità“.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.