Varese sfiora l’impresa e la Virtus vince di uno (81-80)

Keene, in pessima serata al tiro (0/10 dall'arco), fallisce la tripla del sorpasso allo scadere. Roijakkers elogia i suoi

Da quando Johan Roijakkers è arrivato sulla panchina di Varese, giocare contro i biancorossi è dura per tutti. Anche per i campioni d’Italia della Virtus Bologna che, in una delle classiche più affascinanti del basket italiano, passa a Masnago ma solo per un punto: 81 a 80. 

Gli ospiti non riescono mai a chiudere la partita davanti a una Openjobmetis volitiva, trascinata da Vene, autore di 27 punti. Si arriva così a 1 minuto e 49 secondi dalla sirena in parità, grazie a tiri liberi di Keene: 79 a 79. Bologna sorpassa con Weems, mentre Varese fa solo uno su due dalla lunetta con Beane: 80 a 81. A 30 secondi dalla fine la palla in attacco ce l’ha la Virtus: Cordinier però sbaglia, lasciando 5 secondi all’Openjobmetis per il possibile sorpasso. Ci prova Keene dall’arco ma l’americano non centra il bersaglio, chiudendo una pessima serata al tiro (0 su 3 da tre punti).

Roijakkers, a cui è sfuggito di un soffio il quarto successo in altrettante partite della sua gestione, si complimenta con i vincitori ed è pronto a elogiare la sua squadra, a un passo dall’impresa.

In doppia cifra
Varese: Vene 27, Keene 13, Beane 12
Virtus Bologna: Jaiteh 17, Weems 14, Paiola e Cordinier 13

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.