Cerca
Close this search box.

Asea, parte la Class Action #262

Azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal Cartello dei produttori di veicoli, già sanzionati nel luglio 2016 dalla Commissione Europea: si parte

A.S.E.A. VARESE scende in campo per supportare i propri associati in un’azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal Cartello dei produttori di veicoli, già sanzionati nel luglio 2016 dalla Commissione Europea.

Le imprese di autotrasporto che hanno acquistato (o acquisito in leasing) i propri veicoli dai costruttori coinvolti nel periodo che va da Gennaio 1997 a Gennaio 2011, hanno potenzialmente diritto al risarcimento e al recupero del sovrapprezzo pagato.

L’azione non comporta nessuna spesa legale per gli associati di A.S.E.A., e verrà fatta da una Fondazione appositamente costituita, che sosterrà tutte le spese legali. Solo le imprese associate si potranno unire all’azione europea già instaurata da oltre un anno davanti al Tribunale di Amsterdam. 

Azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal Cartello dei produttori di veicoli, già sanzionati nel luglio 2016 dalla Commissione Europea: si parte
Disponibile su Google Play
Disponibile su Google Play