fbpx

I Botti d’estate di re Alduino

Filippo Brusa ospita Mario Carletti e Gian Marco Zanzi nella sesta puntata di Mondo Galoppo in cui ci sono anche le interviste a Alduino Botti, Dario Vargiu, Ivan Rossi, Gabriele Calabretta e a Emilio Premoli

«I Botti d’estate di re Alduino» è l’eloquente titolo della sesta puntata di Mondo Galoppo che celebra Alduino Botti, l’allenatore milanese a segno alle Bettole nelle corse di maggior rilievo di sabato 3 agosto: il Criterium, Listed Race per due anni vinta da Coccoloba, ben interpretato da Dario Vargiu, e il Premio La Novella, riservato alle femmine e andato nuovamente a Eufemia, già a segno nella passata edizione.
Oltre alle parole, raccolte all’ippodromo varesino, dei protagonisti – Alduino Botti, Dario Vargiu, Ivan Rossi, Gabriele Calabretta, Emilio Premoli – la trasmissione propone le considerazione degli ospiti di Filippo Brusa: Gian Marco Zanzi, firma del quotidiano La Prealpina e Mario Carletti, medico della Pallacanestro Varese ma anche grande esperto di corse, che, dopo aver ricordato suo papà Silvio, a cui era dedicata la seconda gara del 3 agosto, si è soffermato sul significato e il valore del Criterium per Le Bettole.
Zanzi ha svolto una pregevole analisi tecnica delle prove di spicco e ha anche parlato dell’incidente, non grave, capitato all’amazzone belga Karen Dieltjens nel premio Fegentri World Championship Lady.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.