Scuola e centri estivi: “Insegnanti in campo da Giugno”

I sindaci di Cassano Magnago, Azzate e Fagnano Olona condividono un appello al Governo: "Dateci maggiore autonomia nel definire la ripartenza delle strutture educative". Poliseno: "I miei istituti possono riaprire in sicurezza". Catelli chiede aiuto alle onlus

Sindaci e insegnanti. Devono essere loro i protagonisti della ripartenza delle scuole. Non da Settembre, ma da Giugno, cioè subito.

I primi, perché conoscono bene gli istituti presenti nelle loro città e sanno chi può riaprire in sicurezza e chi è bene che resti chiuso. I secondi, in nome e per conto di un’esperienza che, in vista del periodo normalmente dedicata ai centri estivi, può tornare a dir poco utile.

E’ parte di quanto emerso dal dibattito organizzato da Claudio Biondi, direttore di UPEL Varese, coi sindaci di Cassano Magnago, Fagnano Olona e Azzate.

Poliseno: “Se mi danno fiducia, io riapro a Settembre. In sicurezza”.

Catelli: “Il nodo dei centri estivi: risolvibile se i volontari ci aiutano”.

Bernasconi: “Richiamiamo gli educatori e coinvolgiamoli da subito, a Giugno”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.