Varese vista da un comasco

Il nodo della Provincia, il rilancio turistico, la distanza del centro decisionale.

“Il percorso politico avviato anni fa è una sorta di centralismo 2.0”. Lo dice con tono beffardamente amaro, Gerardo Larghi, preoccupato dalla paralisi della Provincia, ingessata dalle troppe incertezze normative e dal taglio di fondi. E il rilancio turistico? Qui Larghi parla da comasco e invita gli operatori privati del varesotto a farsi avanti, perch, “le istituzioni pubbliche hanno fatto abbastanza”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.