A nuoto verso la vittoria

L’allenatore Marco Pedoja si racconta nella trasmissione di Filippo Brusa, parlando delle prospettive dei suoi allievi di spicco: Nicolò Martinenghi proverà a salire sul gradino più alto del podio a Parigi 2024, mentre Federico Morlacchi sta partecipando ai Giochi Paralimpici in Giappone

«Vincere significa superare i limiti mentali che a volte, involontariamente, ci poniamo. Vincere non significa solo arrivare primi, ma vincere è l’unico obiettivo».
È questa la filosofia di Marco Pedoja: l’allenatore di nuoto, dopo essere stato nella trasmissione di Filippo Brusa per celebrare la prima medaglia di bronzo (quella nei 100 metri rana) delle due conquistate a Tokyo da Nicolò Martinenghi, torna ospite di Vincere per parlare non solo delle prospettive del suo allievo, che alle Olimpiadi del 2024 a Parigi punterà al gradino più alto del podio, ma anche di Federico Morlacchi, l’altro suo pupillo, impegnato in Giappone ai Giochi Paralimpici.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.