fbpx

Don Leonardo saluta le Bustecche. Dopo 36 anni

Lo storico sacerdote si congeda dal rione di Varese e racconta a Rete55 il suo lungo percorso, dalla costruzione della chiesa alla trasformazione sociale della città e del quartiere

“Ringrazio tutti, per l’affetto che hanno saputo darmi”. Così Don Leonardo Bianchi, storico parroco delle Bustecche, saluta la comunità dopo 36 anni di onorato servizio e trasloca a Porto Ceresio. In teoria per godersi la meritata pensione. In realtà, per dare una mano a una diocesi a corto di tonache. Come conferma Don Marco Casale, infatti, il posto di Don Bianchi, alle Bustecche, non verrà nessuno, se non per celebrare messa.

Oggi, a Rete55, Don Leonardo ha voluto tracciare un bilancio della sua lunga esperienza e delle tante trasformazioni cui ha assistito: dalle tensioni di un tempo, che rendevano il rione turbolento, ai contrasti tra varesini e immigrati meridionali; dall’odierna società multietnica, alla nascita dell’oratorio all’avvento dei social (e degli smartphone che lui, regolarmente, confisca!).

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.