“Super sangue” anticovid, Varese avvia lo stoccaggio

L'ospedale di Circolo apre ufficialmente la propria banca del plasma, utile a raccogliere gli anticorpi neutralizzanti di chi è guarito dall'infezione

Prende il via ufficialmente, a Varese, il programma di donazione del plasma iperimmune anti Sars-CoV-2.

Ne dà notizia ASST Sette Laghi, cui fa capo l’Ospedale di Circolo, che vanta, al suo interno, il Servizio Trasfusionale, quartier generale della raccolta e del bancaggio per la produzione di farmaci ad hoc contro il coronavirus.

Donatori, i pazienti guariti dalla terribile infezione, dotati di un alto titolo di anticorpi neutralizzanti  e in linea con la normativa trasfusionale vigente.

Il programma verrà avviato analogamente in tutto il Dipartimento Interaziendale di Medicina Trasfusionale ed Ematologia (DMTE), che ha sede al Circolo è che è diretto da Rosa Chianese. Vi sarà quindi un’unica cabina regia utile a coordinare il lavoro di stoccaggio di tutti i Servizi che operano nell’area insubrica (oltre alla nostra ASST, anche quella Lariana, l’Ospedale Valduce di Como e il Fatebenefratelli di Erba).

Obiettivo, ottenere farmaci utili a curare chi contrae il virus, ma anche chi, pur non avendolo contratto risulta particolarmente esposto al rischio di contagio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.