Un grande cuore contro bullismo e offese

Gli studenti della scuola secondaria di primo grado Gerolamo Cardano di Gallarate hanno scelto di coprire le scritte offensive comparse su un muro, a pochi passi dal cancello di ingresso dell’istituto, con un bellissimo murales, realizzato grazie alla collaborazione tra insegnanti e studenti, e diventato subito simbolo di amore e di rispetto

Ci sono tanti modi per rispondere agli insulti e alla maleducazione. Gli studenti della scuola secondaria di primo grado Gerolamo Cardano di Gallarate hanno scelto di trasformare le scritte offensive comparse su un muro, a pochi passi dal cancello di ingresso dell’istituto, in un bellissimo murales, realizzato grazie alla collaborazione tra insegnanti e studenti, e diventato subito simbolo di amore e di rispetto. 

 

Gli insulti sui muri sono una delle espressioni del disagio e della violenza che purtroppo caratterizzano oggi molti adolescenti. A dimostrarlo sono i racconti degli studenti gallaratesi che hanno partecipato alla realizzazione del murales, e che sono stati – purtroppo – anche vittime di bullismo.

 

Davanti alla scuola, una bella panchina blu, simbolo della lotta al bullismo e alla prevaricazione.  “I ragazzi hanno bisogno di parlare e di trovare in noi adulti un punto di riferimento” – commenta  la dirigente scolastica Germana Pisacane. 

 

E gli adulti sono e devono continuare ad essere il riferimento anche per chi di bullismo é vittima. “Parlando con i nostri genitori e con i nostri professori”- dicono i ragazzi, “abbiamo trovato la forza per superare le difficoltà, lasciandoci alle spalle insulti e aggressività”.

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.