Le rose del Sacro Monte profumano di fede

Avviato nel 2006 l'evento torna in scena il 12 Settembre, alla presenza di rari documenti e bolle papali. Un plauso alle donne del borgo, che da anni si prendono cura delle sacre vesti

Ti regalerò una rosa, una rosa bianca come fossi la mia sposa, cantava Simone Cristicchi in una sua famosa canzone, che parlava di malattia, ma anche di amore, vicinanza e dedizione.

Sentimenti semplici e ammantati di purezza, la stessa che affonda le radici nella remota e suggestiva Storia del Sacro Monte, con la sua fede millenaria, le sue tradizioni, il suo senso di appartenenza. Ed ecco, per il quindicesimo anno consecutivo la festa delle rose, che vi aspetta in cima il 12 settembre.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.