Società “in letargo”, chiuse d’ufficio 4 partite IVA

La Guardia di Finanza di Gallarate ordina la cessazione di imprese dormienti, inattive da 3 anni e facenti capo a soggetti gravati da numerosi precedenti

La presunta attività spaziava dalla gestione parcheggi agli imballaggi, dal confezionamento di prodotti alimentari alla riparazione delle auto. Peccato che, secondo la Guardia di Finanza di Gallarate, le società fossero in realtà dormienti, per non dire esanimi.

Non vi erano sedi operative, né personale assunto, né utenze attive. Non risultavano scambi commerciali, né fisici né via internet. E non da oggi, bensì da tre anni.

Per questo, a fini di prevenzione e in attesa che la magistratura completi le indagini, le Fiamme Gialle hanno chiuso d’ufficio, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, 4 partite IVA facenti capo a soggetti gravati da numerosi precedenti penali gravi, come l’associazione di tipo mafioso, il traffico di droga, evasione, estorsione, autoriciclaggio, truffa, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti falsi.

L’obiettivo principale dell’intervento è, appunto, di carattere preventivo, perché impedisce che le partite “in letargo” possano essere “risvegliate” artatamente, magari a fini criminosi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.