Taxi illegali a Malpensa, multe e sequestri

Colti in flagrante 47 abusivi: proponevano a turisti stranieri corse da 105 euro: nel mirino della Guardia di Finanza anche il sottobosco dei "Noleggi con Conducente"

Duro colpo all’abusivismo che affligge i due Terminal di Malpensa, salassando turisti e ignari passeggeri.

La Guardia di Finanza, sulla scorta di denunce, segnalazioni e testimonianze, ha passato al setaccio la galassia dei taxi presenti nei due scali aeroportuali, scoprendo in flagranza 47 esercizi irregolari, in prevalenza di autisti pakistani, indiani e cinesi.

Oltre a ricevere una sonora mazzata dal punto di vista economico (105 euro per raggiungere il centro di Milano, contro i 95 imposti dalla normativa regionale), i viaggiatori venivano addirittura istruiti sulle risposte da fornire alle forze dell’ordine in caso di controllo. In tutti e 47 casi le carte di circolazione sono state ritirate e il mezzo sottoposto a fermo amministrativo dai 2 ai 4 mesi. In 4 casi si è proceduto al sequestro della vettura per successiva confisca.

Oltre all’abusivismo, i baschi verdi hanno preso di mira i sottobosco del “Noleggio con Conducente“, in molti casi privo di qualunque ufficialità e/o prenotazione e il rispetto degli spazi e delle turnazioni. Senza contare il capitolo sicurezza, vista l’evidente inadeguatezza di alcuni dei veicoli preposti al servizio.

In tutto le multe comminate ammontano a 70.000 euro.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.