Niente Fiera, il covid spegne la Schiranna

Gli organizzatori, che poche settimane fa avevano annunciato il ritorno della kermesse, rettificano: "troppi rischi: la manifestazione non si svolgerà". A Settembre, nel centro di Varese, una ventina di espositori terranno viva la tradizione, parlando di recupero edilizio ed ecobonus. In attesa del 2021

Troppe incertezze, troppi rischi: la Fiera di Varese non si svolgerà“. Quest’anno il piazzale della Schiranna resterà come nella foto allegata: desolatamente vuoto.

A malincuore, e in contraddizione con quanto annunciato poche settimane fa, i vertici della Chocolat Pubblicità, che negli ultimi anni hanno organizzato la kermesse, annunciano di dover gettare la spugna.

Il prosieguo dello stato di emergenza, le misure di sicurezza, le regole relative al distanziamento sociale e alla sanificazione dei luoghi più frequentati, rendono impossibile allestire in sicurezza una manifestazione che, negli anni passati, ha registrato oltre 60 mila presenze.

Meglio rinunciare, quindi, e guardare ai prossimi appuntamenti. Quello di Settembre, quando la stessa Chocolat, guidata da Pietro Garavaglia, porterà in Piazza Montegrappa una ventina di imprese locali coi loro espositori. Titolo della quattro giorni (dal 17 al 20), “Varese, Fiera di Ripartire”. Tema cardine, il recupero edilizio, con un occhio particolare al Superbonus 110%.

Più avanti, poi, l’edizione alla Schiranna, già programmata per la settimana dal 10 al 19 Settembre 2021. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.