Comunali: tra svolte, conferme e strappi fatali

Analisi di Matteo Inzaghi sul voto delle amministrative: il "suicidio" del centrodestra a Luino, il nodo di Legnano e Saronno, il trionfo di Bellaria e una Lega che non può più dare per scontato il "volano Salvini"

Qualche riflessione “a microfono aperto” sulle elezioni amministrative.

Matteo Inzaghi commenta la svolta avvenuta a Luino, il trionfo di Bellaria a Somma Lombardo, la conferma “a furor di popolo” di sindaci come Zappamiglio (Gorla Maggiore) e Lucchini (Gemonio). Ma anche le prospettive di città importanti che fanno rotta sul ballottaggio: Legnano e Saronno. 

Poi la scelta di Marco Magrini, politico navigato, consigliere provinciale e ora primo cittadino a Masciago Primo.

Una cosa è certa, il quadro che questa tornata a delineando costringerà la politica locale a rivedere, correggere o, al contrario, consolidare, i propri schemi di gioco: tra pochi mesi torneremo in campagna per città di peso come Varese, Busto Arsizio e Gallarate. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.