Gallarate, Lega:”No alle Primarie fasulle”

Il Carroccio rifiuta il diktat dei "pavoni" e tira dritto: no a ordini dall'alto, sì al candidato Cassani

Le primarie lanciate dal tavolo provinciale riunitosi a Milano sono tardive, inopportune e, prive di regole, potrebbero prestarsi a brogli e trabocchetti. E’ più o meno questo il senso del perentorio NO che la Lega di Gallarate rivolge ai leader del centrodestra, intenzionati a frenare la corsa di Andrea Cassani, unico esponente davvero competitivo e vicino alla città.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.