Gigi, Forza Italia e l’anomalia bustocca

Se Farioli terrà per sé, nella sua corsa solitaria, il simbolo del partito, romperebbe lo schema in essere a Milano, Varese e Gallarate e porterebbe gli azzurri fuori dal centrodestra. Il precedente di Saronno

A Busto Arsizio va profilandosi una situazione unica nel suo genere.

E il portatore della unicità ha un nome e un cognome: Gigi Farioli.

Com’è ormai noto, nei giorni scorsi l’ex sindaco si è dimesso dalla giunta, convinto di poter condurre una corsa solitaria sotto al cappello di Italia Viva, intenzionata a raccogliere un gruppo di moderati, di diversa origine, e riunirli in un’aggregazione utile a rosicchiare voti a sufficienza per costringere il grande favorito, l’uscente Antonelli, ad affrontare il ballottaggio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.