Neve e caos, un giorno da dimenticare

Matteo Inzaghi racconta un venerdì da incubo e analizza i due fronti attualmente in campo: chi accusa la macchina organizzativa che avrebbe dovuto prevenire l'emergenza e chi, da singolo cittadino, sì è avventurato per strada senza un adeguato equipaggiamento

Ieri l’emergenza, oggi le polemiche.

All’indomani della forte nevicata e degli ancor più forti disagi al traffico, l’opinione pubblica si divide tra chi accusa la macchina organizzativa e chi se la prende con l’imprudenza dei singoli automobilisti.

In questo editoriale Matteo Inzaghi si pronuncia in proposito, reduce, a sua volta, da un venerdì di code e strade in tilt.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.