Bilancio sicuro, a Varese nuovi agenti e più telecamere

Approvato il documento preventivo. 90 milioni, molti dei quali su opere pubbliche, sicurezza, politiche per l'infanzia. Galimberti: "La città ha cambiato passo"

Un documento da 90 milioni di euro, con un occhio di riguardo a sicurezza, opere pubbliche e servizi per l’infanzia. E’ il Bilancio Preventivo del Comune di Varese, approvato al secondo giorno di maratona con 19 voti a favore su 29 presenti.

La fetta più golosa, circa 34 milioni di euro, vanno a finanziare il piano delle opere, che comprendono i lavori al comparto stazioni e il cantiere di piazza Repubblica e Caserma Garibaldi, ma anche alla sistemazione delle strade, agli alloggi popolari e agli interventi di digitalizzazione. Oltre 4 milioni alla voce sicurezza. In arrivo, al comando di via sempione, 7 agenti di Polizia Locale, senza contare l’impegno sui controlli di vicinato e i 50 impianti di videosorveglianza che verranno distribuiti proprio nell’area stazioni. Tre milioni verranno drenati dall’assessorato alla cultura, 2 milioni e mezzo verranno destinati al sostegno degli anziani, altri 2 alla partita dell’ambiente.

Barra dritta, poi, sulle riqualificazioni che stanno più a cuore alla giunta Galimberti: Palaghiaccio, Villa Mylius e la costruzione di un nuovo centro cottura che serva le mense scolastiche. In parallelo, sono previsti incentivi per chi si muoverà secondo le linee guida presentate prima dell’estate. Incentivi fino all’80% per chi recupererà edifici e aree dismesse e del 10% per chi assumerà nuovo personale attingendolo dai centri per l’impiego.

La strada è quella giusta, commenta il sindaco: “Le posizioni scalate nella classifica del Sole24Ore dedicata alle città con la miglior qualità della vita (dove Varese è salita in un anno dalla 45° alla 29° casella), dimostrano che la svolta c’è stata e dà i suoi frutti. Quindi, avanti così”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.