Calcinate, frontiera medica. Polemiche e progetti

La Lega incontra gli abitanti del rione e trova uno spazio gratuito da destinare al nuovo professionista. Dal centrosinistra la proposta di Pepe e Ciappina: "Ambulatori nelle scuole dismesse"

In primo piano c’è il pensionamento del medico di Calcinate del Pesce e la corsa contro il tempo per evitare che la comunità del rione varesino resti senza angelo custode (per rileggere la notizia, clicca qui).

Sullo sfondo, un problema più generale, che affligge l’intera Lombardia: quella di una medicina territoriale indebolita, che fatica a fare da filtro, fronteggiare una popolazione sempre più anziana e sempre più cronica, decretando il costante tutto esaurito degli ospedali.

Nel giorno in cui la Lega schiera sul campo Emanuele Monti e Marco Pinti, due esponenti del centrosinistra varesino, Alessandro Pepe e Francesca Ciappina propongono di fare di necessità virtù: “Utilizziamo gli edifici scolastici dismessi per riunire, in associazione, i medici di medicina territoriale”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.