“Forza Italia, l’unico voto utile”

Il congresso provinciale sceglie Carmine Gorrasi, che si propone nelle vesti di nuovo timoniere e di pontiere con la Lega. Gelmini: "Il Carroccio molli DiMaio"

Quella della riserva indiana è una parte che Forza Italia non intende recitare. Anzi, le ambizioni dei berlusconiani sono riassunte nella storica, nostalgica bandiera sventolata con orgoglio dal veterano Orazio Tallarida: un vessillo datato 1994 e autografato da tutti i big del partito, dal Cavaliere in giù. Oggi quei fasti, quel clamore e quelle percentuali sembrano lontani anni luce. Sondaggi alla mano, gli azzurri si attestano tra gli 8 e i 9 punti e i vertici provinciali, reduci dal congresso che ha incoronato Carmine Gorrasi neo coordinatore, puntano ad un dignitoso 10%, abbastanza per mantenere posizioni importanti, a cominciare da quella di Lara Comi, lanciata verso il suo personale triplete al Parlamento Europeo. Al tavolo anche Maria Stella Gelmini, che al Carroccio non concede sconti. Ecco, da Samarate, il racconto di Matteo Inzaghi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.