Galparoli: “Varese come Kabul”. Civati: “Colpa vostra”

Forza Italia visita l'area martoriata delle stazioni, tra voragini e cantieri, e attacca l'amministrazione comunale, che replica: "Paghiamo il prezzo dei decenni di incuria"

Il progetto stazioni riflette meglio di qualunque altro le ambizioni dell’amministrazione Galimberti, proprio per questo era lecito aspettarsi che proprio in quella zona si giocasse parte della dialettica pre elettorale tra maggioranza e opposizione.

E così, la pericolosa buca comparsa in Piazzale Kennedy nei giorni di terribile maltempo, dà fuoco alle polveri di Forza Italia, oggi in campo per un polemico sopralluogo capitanato dai consiglieri Simone Longhini, Domenico Battaglia, Domenico Esposito e Piero Galparoli, che paragona le strade di capoluogo a quelle della città afghana dopo i bombardamenti.

Dal canto suo l’assessore Civati riconosce la criticità e garantisce il pronto coinvolgimento della società idrica Alfa affinché ci metta una pezza, non solo metaforica. Detto questo, però, a l’esponente di giunta butta nuovamente palla nell’area di centrodestra, affermando che le magagne di oggi sono figlie dell’incuria e della scarsa manutenzione degli ultimi decenni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.