“In Fratelli d’Italia certe cose non sarebbero accadute”

Carlo Fidanza, onorevole di FdI e candidato alle Europee, parla con Rete55 del terremoto giudiziario che ha decapitato gli azzurri e dei distinguo tra Meloni e Salvini

Onorevole FdI e candidato alle Europee, Carlo Fidanza parla con Matteo Inzaghi del terremoto giudiziario che ha decapitato gli azzurri. “In Fratelli d’Italia – spiega – alcuni soggetti, già più volte coinvolti in certe vicende poco chiare sarebbero state escluse”. E sull’Europa: “Noi crediamo nel vero Sovranismo e, rispetto alla Lega del “Prima gli Italiani”, siamo noi gli originali”. E l’orizzonte? Dopo il 26 Maggio un nuovo corso. E un governo Meloni-Salvini.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.