“Inaccettabile che un condannato colpisca ancora”

I leghisti Bianchi e Tarantino interrogano il Ministro della Giustizia sui fatti di Olgiate Olona: "Spieghi com'è possibile che il pregiudicato sia tornato libero così presto"

“Come può un criminale, condannato a 30 anni di carcere, a ritrovarsi libero 10 anni dopo, tanto da tornare a colpire proprio come ai vecchi tempi?” E’ il succo dell’interrogazione che Matteo Bianchi e Leonardo Tarantino, deputati della Lega, hanno rivolto oggi al Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. L’intervento degli onorevoli varesini fa riferimento ai recenti fatti di Olgiate Olona, dove il 18 Dicembre un pregiudicato, arrestato a fine anni Novanta per l’omicidio di un commerciante, e per questo condannato a 30 anni, ha fatto incursione in una tabaccheria e provocato il ferimento del giovane commesso. L’incolumità delle persone oneste, chiosano gli esponenti del Carroccio, viene prima di tutto”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.