fbpx

Quirinale, Mattarella: “Nuove consultazioni martedì”

Oggi è la giornata clou, con gli incontri tra il Presidente della Repubblica e le principali forze politiche attuali

Secondo giorno di consultazioni al Quirinale, dove il Presidente Mattarella sta ricevendo, uno dopo l’altro, i vertici dei partiti che siedono in Parlamento. Quella di oggi è la giornata clou, con gli incontri tra il Capo dello Stato e le principali forze dell’attuale scacchiere politico: PD, Forza Italia, Fratelli d’Italia e, in chiusura di giornata, Lega e Movimento Cinque Stelle. Matteo Salvini, Leader della Lega ripete: “È necessario andare al voto. Noi siamo pronti a ripartire”. A seguire Di Maio, Cinque Stelle: “Non vogliamo scappare dalle promesse fatte agli italiani”. Nel Pd – invece – è scontro interno: le condizioni presentate a Mattarella per la formazione di un nuovo Governo sembrerebbero differenti rispetto a quelle concordate inizialmente nel partito. “Così faremo saltare il possibile accordo con i Cinque Stelle”, dicono i renziani. Invece, Fratelli d’Italia chiede di andare al voto, mentre Forza Italia punta su un Governo di centrodestra.

Alle 20, attesissimo, il presidente Mattarella che annuncia nuove consultazioni, martedì prossimo. “E’ necessario lavorare in tempi brevi per il bene dell’Italia”, dice. 

Nel frattempo, le cronache nazionali vedono ormai archiviata l’ipotesi di un Conte Bis, così come quella di un approdo a Palazzo Chigi dell’ex numero uno della BCE, Mario Draghi, il quale ha cortesemente declinato l’invito. Spunta, invece, il nome di una signora, Marta Cartabia, giudice della Corte Costituzionale, che potrebbe vedere convergere gli attori del probabile nuovo governo: Partito Democratico e Cinque Stelle.

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.